1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Snam: Malacarne, prossima attenzione su Tag. Stimato calo del 3-4% dei consumi di gas nel 2013

QUOTAZIONI Snam
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La prossima attenzione di Snam sulle reti estere, dopo l’operazione Tigf, sarà sul Tag (Trans Austria Gas), che potrebbe essere un investimento in linea con le strategie della società. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato di Snam, Carlo Malacarne, a margine della conferenza annuale del Gie a Venezia e come riportato dalle maggiori agenzie di stampa. Il gasdotto, che attraversa l’Austria e porta il gas dalla Russia in Italia, è per l’89% controllato da Cassa Depositi e Prestiti. L’Ad ha precisato che non si tratta solo di controllare una fonte di importazione, ma di avere la possibilità di utilizzare un collegamento bidirezionale, collegando anche altri Paesi all’Italia, anche perché non si sa quale sarà l’evoluzione del gas russo tra cinque o dieci anni. Il closing sull’acquisizione di Tigf è atteso dal top manager per settembre con il via libera dell’Antitrust europeo

Per il 2013 Malacarne ha previsto un calo del 3-4% dei consumi di gas in Italia rispetto all’anno scorso, in scia soprattutto alla riduzione del termoelettrico. Molto però, ha spiegato l’Ad, dipende dal prezzo del gas che se diminuirà ancora potrebbe diventare competitivo. Sul mercato europeo del gas, Malacarne ha dichiarato che nei prossimi cinque anni la capacità supererà i consumi.