1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Smi, con il rimbalzo nuove opportunità ribassiste

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il rimbalzo dell’indice elvetico partito dai minimi del 5 luglio a 5.926 punti e terminato con il top a 6.363 punti del 15 luglio sembra essersi stoppato una volta giunto a contatto con la trend line ribassista ottenuta unendo i massimi decrescenti del 15 aprile a 6.98 punti e del 21 giugno a 6.534 punti. Alla luce di quanto accaduto venerdì 16, un eventuale rimbalzo delle contrattazioni fino in area 6.260 sembra fornire un’interessante punto di ingresso per una strategia short. Il target primario è individuabile nel breve termine in prossimità di area 6.100 punti anche se va evidenziato come le quotazioni dell’indice svizzero potrebbero spingersi verso un nuovo test della trend line ribassista disegnata con i minimi decrescenti dall’8 febbraio a 6.217 punti e del 5 luglio. Il cedimento di questa trend line avrebbe implicazioni ancora più corpose sotto l’aspetto grafico: aprirebbe infatti la strada verso un ritorno dello Smi in area 5.500, molto vicino al ritracciamento del 50% di Fibonacci dell’intero movimento rialzista partito dai minimi del marzo 2009.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.