Small cap: Morningstar, per il 46% dei gestori sono sopravvalutate

Inviato da Redazione il Ven, 07/07/2006 - 08:53
Puntare sui big è meglio. E' quanto emerge dall'ultimo sondaggio condotto ogni mese tra le principali case di investimento del Vecchio continente da Morningstar. "Le società a piccola capitalizzazione hanno nettamente sovraperformato le large cap sui principali mercati azionari mondiali negli ultimi cinque anni, ma esistono dubbi sulla sostenibilità del trend in futuro". A sostenerlo sono i gestori interpellati da Morningstar. Secondo il 46% dei esperti le società europee a piccola capitalizzazione sono sopravvalutate e un altro 6% crede che lo siano in modo molto significativo. A preoccupare è soprattutto l'inversione del gap valutativo tra blue chip e small cap. Storicamente, queste ultime hanno quotato a sconto rispetto alle prime, in termini di rapporto tra prezzo e utili (price/earning), mentre oggi sono sopravvalutate. Si tratta di una situazione anomala che non tiene in dovuta considerazione il fatto che i titoli a minor capitalizzazione sono più volatili, per cui il premio per il rischio dovrebbe essere maggiore.
COMMENTA LA NOTIZIA