Slovenia: le banche hanno bisogno di 4,76 mld di euro di ricapitalizzazione ma non dell'aiuto europeo

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 12/12/2013 - 18:24
Quotazione: UNICREDIT GROUP RP *
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Le banche slovene hanno bisogno di 4,758 miliardi di euro di capitale aggiuntivo. Ad annunciarlo è stata la stessa Banca centrale di Lubiana in concerto con il Governo sloveno. Di questi, ben 3,12 miliardi serviranno a ripatrimonializzare i primi 3 istituti per dimensione del Paese. La ricapitalizzazione delle banche porterà il debito pubblico sloveno al 75,6%del Pil.

Proprio per quanto riguarda questi 3 istituti, il ministro delle Finanze ha precisato che le banche dovranno ricapitalizzarsi per 2 miliardi in contanti e per 1 miliardo tramite bond.

Le cifre sono al'interno del range che la Slovenia aveva indicato come sostenibile senza dover fare ricorso ad aiuti internazionali. Il Governo ha dato tempo fino al giugno 2014 a cinque banche di piccole dimensioni per raccogliere 1,6 miliardi di capitali privati. Tra gli istituti di credito di matrice italiana, secondo quanto comunicato dalla Banca centrale slovena UniCredit Slovenia dovrà ricapitalizzarsi per 14 milioni di euro.

"Oggi è chiaro che la Slovenia può proseguire con il risanamento del settore finanziario senza rivolgersi ai partner europei per ottenere assistenza", ha affermato da Bruxelles il commissario europeo agli Affari economici e monetari, Olli Rehn.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA