Slot come le pepite d'oro: anche Londra Heathrow bussa alla porta di Alitalia

Inviato da Redazione il Ven, 14/09/2007 - 08:35
Pepite in vendita in via della Magliana. Le pepite in questione sono ambitissimi slot. Alitalia, dopo aver lasciato orfana Malpensa, secondo indiscrezioni di stampa starebbe progettando di vendere i suoi slot a Londra Heathrow, l'aeroporto più congestionato del mondo. Negli ambienti dei ben informati circola questa voce da qualche giorno. La vendita degli slot è in effetti tra gli interventi previsti dal piano industriale per sostenere la liquidità dell'azienda, che si sta contraendo a causa delle perdite incalzanti. Al 30 giugno le disponibilità liquide ammontavano a 562 milioni di euro rispetto ai 706 milioni di fine 2006. In attesa di trovare un partner compratore, il nuovo presidente, Maurizio Prato, avrebbe così individuato una serie di beni da dismettere per evitare il rischio di una crisi di liquidità, che metterebbe a rischio il funzionamento della compagnia, l'acquisto del carburante, il pagamento degli stipendi. Londra Heathrow dovrà vedersela con altri agguerriti interessati: Air France è la favorita in questo match, ma i giochi non sono affatto chiusi. La fila di pretendenti è lunga: ci sono anche Air One-Intesa e il fondo Tpg.
COMMENTA LA NOTIZIA