1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sistemi Tecnologici: ok da Consob a pubblicazione prospetto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Consob ha rilasciato il nulla osta alla pubblicazione del prospetto informativo relativo all’ammissione a quotazione presso l’Mta delle azioni ordinarie della Sistemi Tecnologici spa. Lo si legge sull’ultima newsletter Consob, dove viene ricordato che la Borsa Italiana ha adottato il provvedimento di ammissione a quotazione lo scorso 28 giugno. L’emittente, costituita nel 2004, è una società con un unico azionista, Sistemi Tecnologici Holding, a sua volta controllato interamente da Tecnology Sistems Holding. Attualmente non possiede alcun cespite di rilievo ad eccezione della partecipazione in Sirti, pari al 69,76%. Nel dicembre 2004 l’emittente ha acquistato il 69,51% di Sirti facendo ricorso all’indebitamento bancario. A seguito di tale acquisizione St ha promosso un’opa obbligatoria sul residuo delle azioni Sirti, venendo così a detenere, al termine dell’offerta, complessivamente il 69,76% di Sirti. Nel dicembre 2005, l’assemblea straordinaria di St ha deliberato un primo aumento di capitale, che sarà interamente sottoscritto da Sth, per nominali 24,7 milioni di euro, solo successivamente al provvedimento di ammissione a quotazione. Il progetto di fusione è stato approvato, in pari data, dalle assemblee delle due società fissando il rapporto di cambio St/Sirti, in 1/1; tale rapporto sarà soddisfatto mediante un secondo aumento di capitale ed emissione di 67,1 milioni di azioni ordinarie St di nuova emissione. La fusione diverrà efficace e coinciderà con l’inizio delle negoziazioni delle azioni ordinarie St; contestualmente St assumerà i diritti e gli obblighi facenti capo a Sirti, acquisterà la veste di società operativa nel settore in cui è attualmente presente Sirti e assumerà la denominazione di Sirti spa. Per effetto della fusione St sarà controllata, con una quota pari al 69,76%, da Sistemi Tecnologici Holding, che a sua volta continuerà ad essere controllata al 100% da Tecnology System Holding. Quest’ultima continuerà, quindi, a controllare indirettamente St tramite Sth.