1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sindrome aumenti: per Equita reazione a catena sulle banche italiane -2

QUOTAZIONI Intesa Sanpaolo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo Il Sole la Fondazione starebbe chiedendo l’autorizzazione al Ministero dell’Economia per indebitarsi fino a 200 milioni, per poi vendere asset per 500-600 milioni fra cui le varie quote in Intesa Sanpaolo e Mediobanca. “La Fondazione intenderebbe anche vendere le azioni BMPS privilegiate in portafoglio (10% del capitale della banca), ma non è immediato individuare il compratore, né il razionale dell’operazione”, segnalano gli analisti della sim milanese. “Con due miliardi di aumento di capitale, Mps ripagherebbe i MEF bonds, porterebbe il core Tier 1 ratiio 2011 all’8,4%. Le nostre stime già tengono conto di un aumento di capitale da 1,5 miliardi, un’operazione da 2 miliardi comporterebbe una diluzione ulteriore dell’8%”. Passando alle banche popolare, la stampa tace. Per gli esperti “è probabile che Banca d’Italia tolleri ratios inferiori per le banche medie non considerate sistemiche, oppure consideri il consolidamento come un’alternativa al rafforzamento patrimoniale via aumenti di capitale”.