Siglate le nozze tra Renault-Nissan e Daimler, nasce partnership strategica

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 07/04/2010 - 10:17
Quotazione: RENAULT
Quotazione: DAIMLER

L'accordo adesso è ufficiale. Daimler, Renault e Nissan hanno annunciato un'alleanza a tre con un valzer di partecipazioni che dà alla casa tedesca il 3,1% sia di Renault che di Nissan e ai due partner una quota dell'1,55% ciascuno in Daimler. Il gruppo francese scende così nella sua controllata giapponese al 43,2% dal precedente 44,3%. La partnership strategica, oltre che lo scambio di azioni, prevede anche una cooperazione industriale per lo sviluppo congiunto di autovetture, l'aumento della scala di produzione e un piano di riduzione dei costi nell'ordine di 5 miliardi di euro. L'accordo ha coinvolto anche Nissan visto lo squilibrio delle capitalizzazioni in Borsa dei due attori protagonisti: Daimler, che controlla anche la Mercedes, sulla Borsa di Francoforte ha un valore di 37 miliardi di euro, mentre Renault capitalizza 10 miliardi, un valore che tiene già conto della quota detenuta nella casa asiatica.

La partnership sarà concentrata soprattutto sui piccoli modelli, a partire dallo sviluppo della prossima generazione della Smart e della Twingo, comprese le versioni elettriche. E infatti non va dimenticato il fronte elettrico, visto che Renault ha deciso di investire 4 miliardi ed è sempre a caccia di accordi con le principali utilities dell'energia. Inoltre sarà prevista la condivisione nel powertrain e il co-sviluppo dei progetti futuri con le relative applicazioni attraverso autovetture e veicoli commerciali leggeri. Nel dettaglio, l'attenzione si concentrerà sui motori diesel di Renault-Nissan da impiegare per la nuova Smart e per la Twingo, adattandoli e modificandoli con le caratteristiche Mercedes. La collaborazione si estenderà ai motori benzina e diesel provenienti da Daimler e Infiniti, la divisione di alta gamma targata Nissan. 

I vertici delle due società hanno espresso soddisfazione per la nascita di un legame strategico, destinato a dare vita al terzo player automobilistico mondiale. "L'alleanza Renault-Nissan - ha commentato il numero uno della casa francese, Carlos Ghosn, ha dimostrato di saper lavorare con successo nelle partnership e questa esperienza è estremamente preziosa nell'industria automobilistica di oggi e ancora di più in quella di domani". Il top manager di Daimler, Dieter Zetsche, ha rimarcato, in merito al nuovo partner, che "le nostre competenze si integrano a vicenda molto bene. Stiamo rafforzando la nostra competitività" nel segmento delle vetture piccole e compatte. "Sappiamo - ha concluso Zetsche - che siamo in grado di realizzare prodotti di marca tipici basati su architetture condivise", mentre "l'identità individuale dei brand resta inalterata".

L'accordo tra i due colossi dell'auto era stato raggiunto ieri quando il governo di Parigi, primo azionista della casa transalpina con il 15%, aveva in pratica benedetto le nozze con la tedesca Daimler. E lo ha fatto attraverso le parole del ministro dell'Industria, Christian Estrosi, in concerto con il titolare del tesoro francese, Christine Lagarde. L'annuncio ufficiale dell'accordo al momento non scalda i due titoli sulle rispettivamente piazze finanziarie. A Parigi Renault cede l'1,42% a 36,95 euro, mentre a Francoforte Daimler avanza dello 0,08% a 35,86 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA