1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Si chiude la partita Bnl: il Bbva ritira l’offerta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bbva fa marcia indietro nella partita Bnl. L’istituto basco comunica in una nota che “vista l’attuale situazione non acquisirà le azioni apportate all’offerta ove queste non gli consentano di raggiungere la maggioranza del capitale”. Dunque dato che Unipol ha sparigliato le carte, “aggiudicandosi attraverso una serie di accordi parasociali con determinati soggetti che avevano preventivamente acquisito partecipazioni significative in Bnl il controllo del 46,95% del capitale della società”, Bbva è costretta a lasciare la partita. Gli spagnoli però qualche sassolino dalla scarpa se lo tolgono, dichiarando che “Unipol non ha presentato un’offerta concorrente a quella del Bbbva, bensì ha annunciato che in futuro promuoverà un’Opa obbligatoria alla quale è tenuta per legge”. Infine Bbva “deplora il fatto che come conseguenza del comportamento di Unipol e dei suoi alleati gli azionisti di BNL non potranno beneficiare dell’unica offerta ad oggi in corso che, tenendo conto del prezzo di chiusura di mercato di ieri, risulta economicamente migliore di quella che Unipol si ripromette di promuovere in futuro. Si rammarica che tali fatti non consentano lo sviluppo del piano industriale presentato da Bbva per Bnl, che implica l’ingresso di Bnl in un gruppo con migliori coefficienti di solvibilità e di rating, oltre a prevedere investimenti significativi per migliorare le capacità commerciali e competitive di Bnl”.