Si calmano le acque attorno a Marzotto, potrebbe non essere guerra

Inviato da Redazione il Ven, 22/07/2005 - 10:44
Quotazione: MARZOTTO
Si calmano le acque attorno a Marzotto. Il titolo della società di Valdagno spunta +0,13%, scambiando a quota 3,1250 euro. Dopo l'nitenso tran tran di scambi, che si è scatenato sull'azione durante le ultime settimana, non ci sarebbe alcuna guerra in corso su Marzotto. Questa la tesi di Dario Segre, Ad di Finanziaria Canova che detiene il 20,4% del capitale del gruppo. Pietro Marzotto, da parte sua, ha confermato di non aver comprato né di aver venduto azioni Marzotto. "Così le mani forti oggi o stanno al gioco o si sono davvero calmate", commenta una trader a Finanza.com. "Il mercato da qualche tempo scommetteva su una battaglia familiare anche in Marzotto dopo quella in corso su Zignago. Si era ipotizzato che una parte della famiglia potesse aderire all'Opa su Zignago a 18,6 euro e con il ricavato rafforzare la propria posizione in Marzotto oppure che fosse la stessa Zignago ad essere interessata ad una fusione con la Marzotto. Almeno per oggi le armi sono state deposte", aggiunge.
COMMENTA LA NOTIZIA