Si allontana l’approdo di Ferrari a Piazza Affari

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si allontana l’ipotesi di una quotazione in Borsa di Ferrari: l’operazione non avverrà in tempi brevi e non è nei piani attuali del gruppo Fiat. Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat, ha confermato ieri ai giornalisti che l’operazione non è in programma per il 2006. Marchionne parlava a margine del road show per il lancio del bond del Lingotto. Fiat, che aveva ceduto il 34% di Ferrari a Mediobanca nel giugno del 2002 in vista della quotazione, dispone di un’opzione call che scade nel giugno di quest’anno – opzione che con ogni probabilità non verrà esercitata. A questo punto, però, in assenza di una quotazione non resterebbe a Piazzetta Cuccia per smobilizzare la partecipazione – scesa nel frattempo all’11,7% – che l’opzione di cederla ai terzi, come ha fatto l’anno scorso con la quota del 5% finita ad Abu Dhabi.