1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Lo “shutdown” penalizza i listini europei

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura di seduta debole per i listini europei che pagano pegno alle tensioni in arrivo dall’altra sponda dell’Atlantico. A Parigi il Cac40 ha chiuso a 4.127,98 punti, lo 0,73% in meno rispetto al dato precedente, mentre lo spagnolo Ibex è sceso dello 0,58% a 9.295,7.

Perdita più contenuta per il Dax (-0,37% a 8.597,91) e segno più per l’indice della City, il Ftse100, che ha terminato a 6.449,04 (+0,18%).

Indicazioni contrastanti dai dati macro a stelle e strisce. Crescita inferiore alle attese per le nuove richieste di sussidi di disoccupazione, salite di sole mille unità a 308 mila (consenso 315 mila), mentre l’indice Ism relativo il settore servizi è sceso più del previsto a 54,4 punti (consenso 57,4).

Il Dipartimento del lavoro statunitense ha fatto sapere che, causa “shutdown”, domani i dati relativi tasso di disoccupazione e payrolls non saranno diffusi.