1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Shanghai cede il 4,30%, crollano i minerari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova battuta d’arresto per la borsa cinese. Dopo una prima parte di seduta a cavallo della parità, il mercato ha virato bruscamente al ribasso arrivando a cedere oltre il 5%. In chiusura lo Shanghai Composite si è attestato a 2.785,58 punti, in calo del 4,30%. Rispetto ai massimi toccati lo scorso 4 agosto, l’indice guida cinese ha ceduto oltre il 20%. Seduta da dimenticare per il comparto delle risorse di base in scia al calo dei prezzi delle commodities. In particolare Yunnan Copper ha ceduto l’8,70%, -8,43% per Jiangxi Copper e -7,5% per Maanshan Iron & Steel.