1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La sfida dei fondi etici (Fondionline.it) – 2 –

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato Usa ha conosciuto un boom degli investimenti ‘etici’. Il Social Investment Forum sostiene che circa il 12% dell’asset under management nordamericano sia stato destinato a questa tipologia di fondi. La TIA- CREF, che gestisce i piani previdenziali dei docenti per oltre 280 bilioni di dollari, ha recentemente deciso di destinare 4 bilioni ai fondi etici. Vanguard, società specializzata nella gestione degli index funds (fondi indicizzati che applicano una gestione passiva e presentano costi di gestione molto bassi) ha presentato nel 2005 il Vanguard Calvert Social Index, in collaborazione con la Calvert, società che da molti anni si occupa di investimenti socialmente responsabili. Il Vanguard Calvert Social Index investe in circa mille società ad elevata capitalizzazione che dimostrino una particolare attenzione per i temi sociali. Negli Usa esistono oltre cinquanta fondi socially responsible. Dal 1995 al 2005 i patrimoni sono cresciuti di 12 volte, raggiungendo quota 150 bilioni di Usa. Al di là della filosofia seguita da questi fondi, il vero volano della loro diffusione è il conseguimento di performance superiori a quelle offerte in media dai mercati. Il Domini Social Equity e il Dreyfus Premier Third Century, gli ethical funds di maggiori dimensioni commercializzati sul mercato nordamericano, hanno superato lo Standard and Poor’s 500 nell’ultimo lustro. I fondi più grandi utilizzano appositi filtri per identificare sia le società da includere nel portafoglio del fondo sia quelle da evitare. I filtri di selezione variano da fondo a fondo. La valutazione del livello di efficienza di tali filtri non è un’operazione facile per l’investitore retail che opta per questi strumenti. Molti fondi che si presentano come fondi etici ospitano nei rispettivi portafogli alcuni titoli che non soddisfano alcuni criteri. Non è facile sapere che molti ethical funds ospitano titoli di società petrolifere con interessi in ogni angolo del pianeta. Allo stesso modo, risulta difficile individuare quali fondi devolvono una parte dei propri guadagni allo sviluppo di società cooperative che supportano le attività dei più poveri nei paesi in via di sviluppo. Per conoscere questi temi è importante sia affidarsi a società che privilegiano la trasparenza nella comunicazione con i sottoscrittori, sia analizzare e seguire il comportamento dei gestori in ogni periodo. A cura di www.fondionline.it