1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Settore utilities: trimestrali inferiori alle attese, Equita riduce i tp. Rossi titoli a Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Risultati trimestrali inferiori alle attese per il settore utilities. Ad eccezione di Acea, le municipalizzate hanno riportato numeri inferiori alle stime e hanno registrato un andamento negativo della power generation, del business special waste e del debito. “Abbiamo ridotto – spiegano gli analisti di Equita nella nota odierna – le stime 2011-2013 e le valutazioni in linea con quanto annunciato” dalle principali società. Per Iren gli esperti prevedono un calo del 3% dell’Ebitda, del 6% dell’utile netto e del 4% del dividendo. Target price abbassato del 6,6% a 1,4 euro. Per Hera stimata una crescita nulla per l’Ebitda, un -8% dell’utile netto e un -7,5% del dividendo, con un calo del prezzo obiettivo del 6,3% a 1,49 euro. L’Ebitda di A2a visto in calo del 4%, -13% l’utile netto e -14% il dividendo. Target price tagliato del 9% a 1,03 euro. In controtendenza Acea, per la quale Equita prevede una crescita del 5% dell’Ebitda, del 12% dell’utile netto e un progresso del 20% per il dividendo. Il prezzo obiettivo è stato ridotto del 6% a 6,7 euro. “Il debito è la principale preoccupazione per le municipalizzate, essendo il leverage medio a 3,7 volte l’Ebitda”, prosegue la sim milanese che conferma il giudizio buy su Hera e su Iren. Visione neutra per Acea con rating hold, mentre un più cauta per A2a (raccomandazione hold). Titoli tutti in rosso a Piazza Affari: in ribasso del 2,37% a 0,845 euro A2a, dello 0,18% a 1,131 euro Hera, dell’1,36% a 0,759 euro Iren e giù del 3,08% a 5,67 euro Acea.