Settore tecnologico: conti trimestrali migliori delle aspettative per HP, attesa per Dell

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 18/02/2010 - 12:40
Quotazione: DELL COMPUTER

Hewlett-Packard (HP) alza il velo sui conti trimestrali e batte le attese del mercato. Il colosso californiano dei pc ha annunciato di avere archiviato il primo trimestre dell'esercizio fiscale 2010 con utile per azione (Eps), escluse le poste straordinarie, in salita del 18% a 1,10 dollari contro i 0,93 dollari dell'anno passato. Un dato migliore delle aspettative degli analisti ferme a 1,06 dollari. Nel trimestre in esame le vendite di HP sono salite dell'8% attestandosi a 31,2 miliardi di dollari dai precedenti 28,8 miliardi. Alla luce di questi risultati i vertici del gruppo tecnologico statunitense hanno alzato le stime Eps adjusted per l'intero esercizio in un range di 4,37-4,44 dollari per azione, mentre i ricavi dovrebbero attestarsi tra 121,5-122,5 miliardi. Per il trimestre in corso Hp indica un Eps adjusted di 1,03-1,05 dollari (Stime Bloomberg a 1,03 dollari).
Dopo i risultati finanziari gli analisti di Goldman Sachs hanno reiterato il rating "buy" su HP, con un target price in salita da 60 a 61 dollari per azione. "I risultati di Hp mettono in evidenza una "potente combinazione" di guadagni del titolo, miglioramento della domanda e operating leverage - spiega il broker - che potrebbe portare a profitti migliori delle attese". Secondo Goldman Sachs i ricavi di HP cresceranno di circa l'8% nell'esercizio 2010 che verrà chiuso a ottobre. L'utile per azione 2010 è atteso a 4,53 dollari (stima precedente a 4,45 dollari),  e per il 2011 l'Eps è visto a 5,01 dollari da 4,77 dollari.

E i conti migliori delle attese e la revisione al rialzo delle stime per l'intero esercizio da Hewlett-Packard sostengono Stmicroelectronics a Piazza Affari. L'azione del big italo-francese dei chip, tra i migliori titoli del Ftse Mib, avanza  dell'1,94%, scambiando a 6,285 euro.

Intanto oltreoceano il mondo tecnologico rimane in fermento in attesa dei conti trimestrali di Dell. L'ufficio studi di Citi, che conferma una raccomandazione d'acquisto sul titolo tecnologico, vede le vendite del quarto trimestre 2010 a 13,9 miliardi di dollari, una cifra di poco superiore alle attese degli analisti pari a 13,8 miliardi. Gli esperti di Thomson Reuters si attendono che Dell guadagni 27 centesimi per azione, su un fatturato di 13,85 miliardi. Escludendo i contributi dall'acquisizione di Perot Systems.

COMMENTA LA NOTIZIA