1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Settore petrolifero sotto la lente di Goldman dopo Katrina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tempi duri per le aziende petrolifere dopo l’uragano Katrina. “Le conseguenze dell’uragano nel Golfo del Messico hanno portato devastazione sul comparto energy”. Esordiscono così oggi gli analisti di Goldman Sachs nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. “Mentre tutti i settori della catena di offerta sono stati colpiti, il comparto della raffinazione è stato il più interessato”, spiegano gli esperti della prestigiosa merchant bank. Volendo fare qualche nome, “Tupras, Erg e Neste sono le società più legate a maggiori margini di raffinazione, su cui abbiamo un rating di in line per le prime due e di underperform (farà peggio del mercato) per la terza”, aggiungono. Nella top ten di Goldman si piazza meglio comunque Eni con rating in-line.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUTO

Emissioni diesel: FCA, ci difenderemo con vigore da accuse Usa

Gli Stati Uniti hanno avviato un’azione giudiziaria nei confronti di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per violazione delle leggi sulle emissioni diesel.
In una nota diffusa ieri sera FCA US ha annunciato che “sta esaminando l’atto di citazione, ma è…

AUMENTO DI CAPITALE

Lventure Group: chiusura dell’aumento di capitale riservato

A chiusura dell’aumento di capitale riservato, LVenture Group ha annunciato di aver emesso 2.795.521 azioni ordinarie a favore dei soggetti qualificabili come investitori strategici, tra cui l’Università LUISS, Sara Assicurazioni e Zenit SGR.

L’a…

ASTA BOND

Italia: Tesoro, venerdì in asta Ctz e BTPei fino a 5 miliardi di euro

Nell’asta in calendario il prossimo 26 maggio il Ministero dell’economia collocherà titoli per un massimo di 5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ a 24 mesi per 3-3,5 miliardi di euro e BTPei a 10 e 30 anni per 0,75-1,5 mil…