Settore oil: Schlumberger acquisirà Smith International

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 22/02/2010 - 11:27

Maxi acquisizione nel settore dei servizi petroliferi. Dopo le indiscrezioni stampa riportate dal Wall Street Journal e che hanno tenuto banco venerdì scorso, l'ufficializzazione è arrivata. Ieri Schlumberger ha annunciato di avere raggiunto un accordo in base al quale acquisirà Smith International. L'operazione, che dovrebbe essere conclusa nella seconda parte del 2010, è stata già approvata all'unanimità dai consigli di amministrazione delle due società.

In base ai termini dell'accordo il colosso americano dei servizi petroliferi Schlumberger  metterà sul piatto una cifra complessiva per Smith International di circa 11 miliardi di dollari. Nel dettaglio, gli azionisti di Smith International riceveranno 0,6966 titoli di Schlumberger. L'offerta valuta Smih International 45,84 dollari per azione. Si tratta di un premio di circa il 37% rispetto al chiusura di giovedì 18 febbraio 2010. Schlumberger prevede di raggiungere sinergie per 160 milioni nel prossimo anno e di 320 milioni nel 2012. Secondo il consensus Bloomberg, il margine operativo lordo (ebitda) 2011 previsto per Smith è di circa 1,6 miliardi di dollari.

Il deal conferma la grande fiducia nella ripresa negli investimenti da parte delle oil companies. È questo il parere degli analisti di Equita. "Come da nostre attese, non c'è la componente in contanti nell'acquisto di Smith da parte di Schlumberger", rimarcano gli analisti di Citi che definiscono il prezzo dell'acquisizione idoneo in quanto "alto il giusto per scoraggiare gli altri pretendenti". Secondo il broker statunitense saranno in molti gli analisti che si lamenteranno del fatto che Schlumberger ha sovra pagato Smith. Un pensiero che gli analisti di Citi non condividono perché, a loro avviso, le attività di perforazione di Smith giocheranno un ruolo chiave nelle tecnologie di nuova generazione di  Schlumberger.
 
Un importante accordo nel settore dei servizi petroliferi che mette di buon umore anche l'italiana Saipem a Piazza Affari. In questo momento il titolo del gruppo di San Donato Milanese viene scambiato a 25,3 euro per azione, registrando un rialzo dello 1,5%. Ben intonata Oltralpe anche Tecnhip. Il gruppo francese segna un rialzo superiore 2%, a un passo dai 54 euro per azione.

(Notizia aggiornata intorno alle 14.00)

COMMENTA LA NOTIZIA