1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Settore oil, Merrill Lynch alza le stime di prezzo di Brent e Wti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli analisti di Merrill Lynch hanno ritoccato al rialzo le previsioni sul prezzo dei petroli Brent e Wti, portandole rispettivamente a 49 dollari al barile e a 50 dollari al barile. Alzate anche le stime per il 2006 e portate a 41 dollari al barile per il Brent e a 42 dollari al barile per il Wti. Non solo, ma gli esperti della banca d’affari hanno anche deciso di aggiustare le stime di medio termine sul tasso di cambio euro/dollaro, passate a 1,20 da 1,30. Per quanto riguarda le società europee del settore “oil”, il broker ha deciso di aumentare le stime di utili per azione (Eps) di una media ponderata del 12% nel 2005 e del 19% nel 2006. Le previsioni di lungo termine restano invece invariate. Conseguentemente, gli analisti hanno alzato i prezzi obiettivo di una media del 9% per le sette azioni europee bollate con raccomandazione “buy”. Così il target di Statoil è salito a 140 corone norvegesi, quello di Bg a 495 pence, quello di Hydro a 640 corone norvegesi, quello di Omv a 365 euro, quello di Shell T&T/Rds a 550 pence e quello di Neste Oil a 22,5 euro. Merrill Lynch continuano a sovrappesare (“overweight”) il settore “oil”, per quanto esso abbia già sovraperformato il mercato.