1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Settore oil: Csfb alza rating a “overweight”, tp Eni sale a 24,5 euro

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo scorso mese di dicembre le previsioni di Credit Suisse First Boston sul prezzo del petrolio vedevano il Wti a una media di 43 dollari al barile, ipotesi che alla fine del 2004 pareva ottimistica, ma che invece ora sembra troppo prudente. Tanto che le nuove stime della banca d’affari vedono i prezzi del greggio Wti a 54 dollari nel 2005, a 50 dollari nel 2006 e a 45 nel 2007. Restano invece confermate le aspettative di 40 dollari sia per il 2008 sia per il 2009. L’ipotesi di lungo termine di prezzo dell’oro nero resta invece pari a 30 dollari, dato che per essere modificata richiederebbe un radicale cambiamento della politica dell’Opec e costi più bassi, due circostanze che ora come ora non appaiono realistiche. Viste le modifiche apportate alle previsioni di prezzo, gli esperti della banca d’affari ritengono che il settore petrolifero offra buone opportunità. Ecco perché il consiglio sui comparti “oil” statunitense e europeo sale a “overweight” da “market-weight”. Per quanto concerne le azioni, le preferite di Credit Suisse First Boston sono Ahc e Cvx negli Stati Uniti e Eni e Nhy in Europa. Il target price del titolo del Cane a sei zampe è stato inoltre incrementato del 9%, da 22,5 a 24,5 euro.