1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Settore minerario sotto pressione a Londra

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Arretra il comparto minerario a Londra. Tra le peggiori del Ftse 100 spicca Xstrata che cede circa il 2% nel giorno in cui è stato ufficializzato il matrimonio con Glencore. Dalla fusione nasce il maggiore gruppo europeo delle materie prime del valore di 90 miliardi di dollari.
Sul listino londinese percorre la strada dei ribassi anche Enrc e Antofagasta che cedono rispettivamente il 2,6% e l’1,75%. In rosso anche Rio Tinto che lascia sul parterre l’1,50%. Il colosso minerario anglo-australiano comunicherà giovedì prossimo i risultati finanziari dell’esercizio 2011. Nell’attesa dei conti gli analisti di Credit Suisse, che indicano Rio Tinto come “preferred sector pick”, si attendono profitti record e un significativo aumento nel dividendo.