1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Settore minerario, Morgan Stanley punta i fari sulla chiusura della miniera di zinco di Xstrata

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nella consueta rubrica settimanale “Trendspotting” di Morgan Stanley, che raccoglie le notizie della scorsa settimana che hanno influenzato maggiormente i singoli settori, l’analista Ephrem Ravi ha messo in rilievo come per il comparto dei metalli sia stato l’annuncio di Xstrata relativo alla chiusura della miniera di zinco Lennard Shelf (il primo caso tra i colossi del settore). “Sebbene sia una piccola operazione per Xstrata – sostiene l’esperto della banca d’affari americana -, indica che i prezzi sono andati sotto il marginale costo cash per lo zinco, prezzi che sono superiori ai 1.800 dollari a tonnellata, ben al di sopra degli storici 1.100 dollari a tonnellata del 1991/1994. Se si va in profondità, questa notizia prova la salita della curva dei costi di molti metalli, che supporta gli alti prezzi dei prezzi delle commodity nel lungo termine”.