1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Settore minerario corre a Londra. Attese positive per Pmi cinese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Intonazione positiva per il comparto minerario, con lo Stoxx Europe 600 Basic Resources che sale di circa il 2,75% e si lascia alle spalle i settori dell’oil&gas (+1,65%)e quello dei viaggi (+1,62%).
Focalizzando l’attenzione soprattutto sul listino londinese, dove sono quotate le maggiori società minerarie, spiccano le performance odierne di Bhp Billiton ed Enrc che guadagnano circa tre punti percentuali, facendo meglio del Ftse100 che registra un progresso del 2% dopo essere rimasto chiuso ieri per festività. Ben impostata anche Rio Tinto che mette a segno un +2,75%.

A sostenere i titoli minerari sono le positive previsioni che circolano in questi giorni sul Pmi manifatturiero cinese, che verrà diffuso giovedì primo settembre. Secondo le previsioni elaborate dagli analisti di Bloomberg il dato si attesterà ad agosto a 51 punti dai precedenti 50,7 di luglio.
Segnali positivi in mattinata sono arrivati anche dall’economia indiana, che nel secondo trimestre del 2011 ha mostrato una crescita pari al 7,7%. Un dato che si raffronta al 7,8% del trimestre precedente e al 7,6% pronosticato dal mercato.

Chi si muove controcorrente nella City è Randgold Resources (-1,34%). Motivo? La società risente ancora della revisione al ribasso delle stime annuali sulla produzione dopo le pesanti piogge che si sono abbattute a Mali. Ad Amsterdam si muove poco sotto la parità ArcelorMittal (-0,24%). Questa mattina il cda dell’australiana Macarthur ha espresso parere favorevole all’offerta promossa sulla società da ArcelorMittal e Peabody Energy, il maggior produttore statunitense di carbone. Il board ha anche raccomandato agli azionisti di accettare l’offerta. L’ok è giunto dopo che le due società hanno innalzato la loro offerta a 16 dollari australiani per azione dai 15,50 dollari proposti l’11 luglio scorso.