Settore media europeo: Goldman Sachs, outlook debole per il 2012

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 15/12/2011 - 15:23
Golman Sachs ha posto l'attenzione sull'outlook 2012 del settore europeo delle telecomunicazioni. Secondo la banca d'affari statunitense, nel prossimo anno si assisterà ad un ulteriore divaricazione delle differenze all'interno del comparto. Se da una parte l'outlook macro a livello globale sarà eterogeneo, si assisterà, a detta del broker, a una maggiore diversificazione a livello geografico: il settore media statunitense rimarrà solido mentre a livello europeo Goldman prevede una maggiore debolezza nel Sud Europa rispetto all'area nordeuropea. La debolezza dell'outlook per il 2012 sarà evidente anche tra i diversi comparti: gli analisti vedono positivamente il settore pay-Tv e satellitare mentre l'outlook sulla Free-tv è strettamente connesso alle diverse tipologie di mercato. Gli esperti vedono inoltre un acuirsi della competizione aziendale all'interno. Per ultimo faranno la loro parte le differenze presenti nelle varie strutture di bilancio aziendali oltre all'attività core che caratterizza ciascuna impresa che opera nel comparto. Sulla base di queste considerazioni, La banca Usa ha confermato BSkyB e Wpp convinction buy, ha portato Pearson da neutral a buy e mantenuto convinction sell Wolters Kluwer. Il giudizio di Mediaset è stato tagliato a sell da neutral e quello di Mtg a neutral da buy.
COMMENTA LA NOTIZIA