1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Settore lusso: ancora di moda dopo la sfilata delle trimestrali?

L’analisi effettuata dagli esperti di mercato sul comparto del lusso, tra conti trimestrali e fattori di rischio, per valutare se rappresenta ancora un’opportunità di investimento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la sfilata delle trimestrali, ormai conclusa con la fine di agosto, il settore lusso rimane un’opportunità di investimento? Una prima risposta potrebbe arrivare guardando i numeri snocciolati dalle società del comparto. La maggioranza dei risultati ha superato le aspettative del mercato, si è confermato il solido trend delle vendite registrato negli ultimi mesi e alcune società hanno colto l’opportunità per alzare il livello della guidance. Tuttavia le tensioni geopolitiche, i dubbi sull’amministrazione Trump e la forza dell’euro potrebbero impattare sul comparto del lusso europeo.

“Riteniamo che questo solido slancio, unito a solidi indici finanziari come la generazione di cassa e la fedeltà dei consumatori verso il brand, continui a rappresentare un convincente caso di investimento“, risponde alla domanda iniziale Scilla Huang Sun, gestore del fondo Multistock Luxury Brands Equity1 di GAM. Secondo l’esperta l’industria del lusso nel suo complesso raggiungerà quest’anno una crescita organica del 5% circa o superiore. I trend fondamentali e la domanda per prodotti di lusso sono visti prevalere, nonostante le fluttuazioni valutarie non rappresentino più un fattore di supporto. Guardando poi ai valori in Borsa, il gestore di GAM sostiene che nonostante la performance eccezionale dei titoli del lusso da inizio anno, le valutazioni rispetto al mercato sono in linea con i valori storici, con l’aumento dei dividendi che ha parzialmente controbilanciato l’impatto derivante dall’aumento del prezzo delle azioni.

Nonostante tutto, anche in questo settore ci sono società “vincitrici” e società “perdenti”. Generalmente i brand più iconici restano i più richiesti in un mercato altamente competitivo. A livello di sotto-settori, la cosmetica è un esempio lampante di un ambito dove la fascia di mercato più lussuosa cresce più del mercato di largo consumo. Di conseguenza, certe società in questo ambito stanno crescendo a doppia cifra, mentre i risultati delle società meno competitive sono invariati se non addirittura in calo. Un altro esempio dell’intensa competizione è fornito dal mondo legato all’athleisure (il fashion legato alle attività sportive), con alcune società che stanno guadagnando in modo aggressivo quote di mercato dai competitor. Ma anche gli sforzi a livello di ristrutturazione aziendale e di innovazione sono altrettanto importanti per le società del lusso che intendono rimanere al passo con gli sviluppi digitali.