Settore dell'acciaio: per Ubs le nubi si diradano ma la prudenza resta d'obbligo -2

Inviato da Micaela Osella il Mar, 21/07/2009 - 09:15
"Questo aumento il tasso di utilizzazione degli impianti cinesi ad oltre il 90%, riportandoli su livelli non distanti dal 2007. Tuttavia - proseguono alla banca svizzera - pensiamo che il livello della domanda domestica non sia sostenibile". Per queste ragioni il broker ha deciso di ribadire la sua view neutral ossia prudente sul settore siderurgico con una preferenza per quelle storie di Borsa dal carattere più difensivo che presentano una concreta forte domanda, non solo apparente. Qualche nome che potrebbe valer una scommessa? Gli esperti di Ubs ne dicono tre: Thyssenkrupp, Klockner e ArcelorMittal.
COMMENTA LA NOTIZIA