1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Settore chimico in controtendenza, pesa il profit warning di Akzo Nobel

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Titoli chimici sotto stress in scia al profit warning lanciato da Akzo Nobel. La multinazionale olandese delle vernici ha fatto sapere oggi che i risultati del secondo trimestre saranno impattati in modo negativo dalle difficili condizioni commerciali. In particolare, tra i fattori negativi sono stati indicati l’aumento delle materie prime e la continua debolezza della domanda nei mercati maturi. Di fronte a questo scenario, “i margini sono attesi piatti rispetto al trimestre precedente”, mentre l’Ebitda è previsto a 550 milioni di euro. Sull’intero anno, l’Ebitda dovrebbe essere “almeno in linea con quello del 2010”, si apprende dalla nota odierna della società. La nuova previsione soffoca il titolo che ha aperto gli scambi ad Amsterdam in caduta libera (-7% in avvio) e continua a peggiorare fino a perdere oltre l’8% scivolando sotto i 42 euro. Un andamento che si riflette sull’intero settore. Lo STOXX Europe 600 Chemicals è il peggiore indice settoriale di questa mattina, mostrando un calo dello 0,80%, contro una intonazione positiva dei listini europei.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO

Juventus: acquisizione definitiva del calciatore Juan Cuadrado

La Juventus, che ieri si è laureata Campione d’Italia per il sesto anno consecutivo, ha emesso una nota per annunciare che “a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali”, è scattato l’obbligo di acquisto a titolo definitivo da…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

MERCATI

Mercati europei contrastati. Tonfo per la belga UCB

Avvio di settimana contrastato per le borse europee: a Londra il Ftse100 ha terminato a 7.496,34 punti, +0,34%, il Dax si è fermato a 12.619,46, -0,15%, e il Cac40 a 5.322,88, -0,03%.

Acquisti sull’euro, che ha aggiornato i massimi da novembre a …