1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Settore bancario italiano: Centrosim, e’ terra di conquista?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si riapre la stagione del consolidamento? A porsi la fatidica domanda sono oggi gli analisti di Centrosim. Gli esperti nella nota raccolta da Finanza.com sono dell’idea che ci sia spazio a nuove speculazioni sui titoli del settore. Merito di alcune caratteristiche che risultano palesi sul parco banche tricolore, che gli analisti indicano essere l’elevato tasso di risparmio delle famiglie italiane, la bassa penetrazione del credito al consumo, il potenziale di miglioramento di efficienza e redditività e le opportunità di ottenere sinergie. Nel gioco delle alleanze bancarie nessuno sembra essere escluso agli occhi di questi esperti. “Intravediamo prospettive ancora interessanti di rialzo su Capitalia per effetto dell’appeal speculativo”, dicono. “A nostro avviso vi sono ancora opportunità di rialzo sui fondamentali anche per Banca Intesa, Sanpaolo e Unicredito, anche se le performance recenti hanno ridotto gli upside potenziali. Riteniamo che Mps abbia incorporato negli attuali prezzi anche i fattori speculativi”. Nemmeno gli istituti di dimensioni minori sono da ritenere immuni dal fascino dell’M&A. Anzi secondo gli esperti di Centrosim “il comparto delle small/mid cap dovrebbe essere quello più interessante per scommettere a breve sulla possibile ripresa del processo di consolidamento del sistema bancario domestico”.