1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Settore auto sotto i riflettori:Fiat sale al 25% di Chrysler, boom di vendite per Bmw e Renault

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato automobilistico scalda i motori a livello globale. A meno di una settimana dall’apertura del Salone di Detroit, che inizia oggi con le giornate dedicate alla stampa, Fiat ha annunciato l’aumento della propria quota di partecipazione in Chrysler dal 20% al 25% in seguito al verificarsi del primo dei cosiddetti “performance events”. Come indicato nell’accordo del 10 giugno 2009, il gruppo automobilistico americano ha emesso una lettera d’impegno irrevocabile nei confronti del dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti con la quale la società dichiara di aver ricevuto le necessarie autorizzazioni regolamentari e che inizierà la produzione commerciale del motore Fire (Fully integrated robotized engine) nel suo stabilimento di Dundee nel Michigan. Di conseguenza la quota di partecipazione di Fiat è automaticamente aumentata come previsto nell’accordo. Una notizia che sostiene la corsa al rialzo del Lingotto, che guadagna oltre il 2,5% e si posiziona tra i migliori titoli del Ftse Mib.

Non solo Fiat, però. Fari puntati quest’oggi anche sulla tedesca Bmw e la francese Renault. La casa automobilistica teutonica festeggia i numeri relativi alle vendite di auto (brand Bmw, Mini e Rolls-Royce) 2010, salite del 13,6% a quota 1,46 milioni di unità rispetto ai 1,29 milioni del 2009. E le prospettive per il 2011 sono all’insegna dell’ottimismo: i vertici di Bmw si attendono di toccare livelli record, con 1,5 milioni di vetture vendute.
Boom di vendite nel 2010 anche per Renault. Nell’anno che si è da poco concluso la casa automobilistica transalpina ha raggiunto quota 2,6 milioni di veicoli venduti nel mondo, registrando una crescita del 14% rispetto all’anno precedente.
Performance miste per Bmw (-0,66%) e Renault (+0,24%) in Borsa.

Buone nuove arrivano anche il settore delle quattro ruote arrivano cinese. Stando ai dati diffusi China Association of Automobile Manufacturers (Caam), le vendite di vetture (auto, camion e autobus) sono balzate nel 2010 del 32% a 18,06 milioni di unità. Per l’anno in corso l’associazione si attende una crescita del mercato tra 10-15%.