Settore auto sotto pressione, analisti tagliano outlook del mercato cinese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il settore auto europeo si tinge di rosso in una seduta caratterizzata da volumi sottili. L’indice Stoxx Europe 600 Auto & Parts lascia infatti sul parterre oltre 2 punti percentuali. A soffrire maggiormente i titoli dei colossi tedeschi delle quattro ruote: alla Borsa di Francoforte Daimler cede il 3,51% a 52,17 euro, mentre Volkswagen arretra del 3,71% a 107,8 euro. Meno marcato il rosso di Peugeot che a Parigi cede lo 0,54% a 29,29 euro. In controtendenza Fiat (+0,45% a 15,59 euro) che beneficia dell’accordo per il futuro dello stabilimento di Mirafiori, siglato venerdì sera con i sindacati (ad eccezione della Fiom).

A pesate sulla performance del comparto europeo dell’auto la decisione di alcune case d’affari asiatiche di tagliare le previsioni 2011 sul mercato auto cinese. La scorsa settimana, il comune di Pechino ha annunciato una nuova politica per agevolare i cronici ingorghi cittadini limitando l’acquisto di nuove auto per il prossimo anno. I residenti immigrati, ad esempio, potranno solo acquistare un auto dopo aver fornito la prova della dichiarazione dei redditi per almeno cinque anni a Pechino.

Nomura e China International Capital Corp hanno dichiarato che la mossa di Pechino potrebbe avere una forte influenza sulle altre città cinesi. La banca d’affari giapponese ha così ridotto le sue previsioni 2011 sulle vendite di auto in Cina a 19,6 milioni di unità. Pechino ha sofferto negli ultimi anni l’incremento incontrollato del traffico. Al 19 dicembre il numero di vetture registrate a Pechino si è attestato a 4,8 milioni, 700 mila in più rispetto all’inizio del 2010 e in deciso rialzo rispetto ai 2,6 milioni del 2005.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…