Settore auto in calo in Borsa, pesano dati immatricolazioni Francia

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il settore automobilistico europeo frena in Borsa. A mettere di cattivo umore il mercato dell’auto continentale le indicazioni arrivate questa mattina dalla Francia. In Borsa le transalpine Peugeot e Renault cedono rispettivamente lo 0,7% e l’1%. A Piazza Affari Fiat lascia sul parterre circa lo 0,66%. Semaforo rosso anche per Bmw, che perde l’1,4%.
L’associazione dei costruttori francesi di auto ha comunicato che sono state vendute complessivamente 210.234 vetture, registrando una contrazione a doppia cifra pari a circa il 12,6% rispetto a giugno 2010. Il gruppo Fiat ha fatto peggio del mercato con una flessione del 23,2%. All’interno del gruppo si è mossa in controtendenza Alfa Romeo (+44,1%). In Francia le vendite di Psa Peugeot-Citroen sono scese dell’8,2%. Più marcato il calo del gruppo Renault (-29,3%).

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

Piazza Affari fa fatica: vendite su Ferragamo ed Enel, Saipem in testa

Mattinata archiviata in ribasso per le maggiori piazze azionarie europee, con l’eccezione di Francoforte. Protagonista assoluto della mattinata il dato Pmi su manifattura e servizi per l’area euro, la cui stima flash è salita ancora a 56,8 punti dai …

AUTOMOTIVE

Italia: +18,16% per le immatricolazioni di auto a marzo. FCA meglio del mercato

A marzo la Motorizzazione ha immatricolato 226.163 autovetture, +18,16% rispetto a marzo 2016. Nel primo trimestre sono state immatricolate 582.465 unità, l’11,93% in più rispetto a un anno prima. A marzo, con oltre 68 mila immatricolazioni, FCA ha fatto meglio del mercato incrementando le vendite del 21,3 per cento. La quota di Fiat Chrysler Automobiles […]

BORSA ITALIANA

Piazza Affari: FCA e banche trascinano giù l’indice. Record storici per Brembo, balzo di Saipem

Seduta a due facce per i mercati azionari europei che hanno archiviato la seduta con cali sostanziosi lontani dai massimi intraday toccati nel corso della mattinata. Mancando il supporto di Wall Street (i tre principali indici americani viaggiano in rosso) è svanito anche l’effetto dei dati Pmi sulla manifattura, che questa mattina aveva contribuito a […]