1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Sempre più profonda crisi politica in Belgio: nuovo balzo tassi bond -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sempre più profonda la crisi politica in Belgio, dalle elezioni del giugno scorso alla ricerca di un nuovo governo. Il nuovo tentativo di mediazione tra partiti fiamminghi e francofoni è definitivamente fallito con la decisione del mediatore, il senatore socialista fiammingo Johan Vande Lanotte, di salire al Palazzo reale e rassegnare le dimissioni nelle mani del Re Alberto II. Quest’ultimo le ha accettate e oggi riprenderà le consultazioni per un nuovo incarico. Tutti i tentativi di trovare la via di uscita a una crisi che ormai dura da 227 giorni si sono rivelati inutili. Questo nonostante la voce della piazza che domenica scorsa – in una delle più grandi manifestazioni mai viste nel Paese – ha reclamato con forza la fine dell’impasse politica. Non c’è solo Lisbona a far tremare i polsi agli operatori di Borsa. Anche sul Belgio si addensano nubi pesantissime. Basta guardare ai movimenti dei titoli di Stato per fotografare la situazione. Non si arresta l’ascesa dei tassi sui titoli di Stato in Belgio, soprattutto a causa di un’impasse politica record che dura oramai dal giugno scorso. Dopo la notizia del fallimento dell’ennesima mediazione per formare un nuovo governo, il tasso a dieci anni ieri è schizzato di otto punti base al 4,287%. La differenza rispetto al bund decennale tedesco è salito a 107 punti base.