1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Segno più per Wall Street nonostante i dati macro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le buone notizie in arrivo dall’Europa spingono al rialzo i listini statunitensi, che ignorano le indicazioni negative arrivate dal fronte macro. A marzo l’indice S&P Case Shiller ha registrato un -0,8% mentre a maggio il Pmi Chicago è sceso a 56,6 punti, la fiducia dei consumatori ha messo a segno una contrazione a 60,8 punti e l’indice che misura l’attività manifatturiera di Dallas si è attestato a -7,4 punti. Il Dow ha terminato la seduta in rialzo dell’1,03% a 12.569,79 punti, +1,06% dello S&P a 1.345,2 e +1,37% del Nasdaq a 2.835,3.

Dal fronte societario, +1,49% per Goldman Sachs, che ha capitalizzato la promozione a overweight arrivata da Jp Morgan (+1,05%). Dal fronte M&A, +11,96% per Ashland che ha annunciato l’acquisizione di International Specialty Products per 3,2 mld di dollari, e +0,12% per Fortis, che con 700 mln di dollari si è assicurata Central Vermont (+41,04%). +1,35% per Intel, che presentato la nuova serie di portatili, e +3,09% di Apple, spinta al rialzo dalla notizia che Steve Jobs parteciperà alla prossima edizione Worldwide Developers Conference.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee deboli, UBS penalizzata dalla trimestrale

Le tensioni sul mercato dei bond e le indicazioni negative in arrivo dalle trimestrali penalizzano l’avvio di ottava dei listini europei. Peggio del previsto anche l’indice PMI manifatturiero di Eurolandia, …

SEGNO MENO PER I LISTINI

Borse europee deboli in avvio

La settimana comincia in leggero calo per le principali Borse europee, dopo la debole chiusura di Wall Street e della Borsa di Tokyo (indice Nikkei a -0,33%). I primi minuti …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo in calo: Nikkei chiude a -0,33%

La Borsa di Tokyo chiude la prima seduta della settimana in calo, sotto il peso del comparto tecnologico. L’indice Nikkei ha fermato le lancette a quota 22.088,04 punti, mostrando una …