1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Segno più sui listini europei in attesa dei risultati degli stress test

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le borse europee terminano l’ottava sopra la parità in attesa dei risultati degli stress test sul comparto bancario di Eurolandia. Piatto a 6.724,43 punti il londinese Ftse100 (+0,05%), il Cac40 è salito dello 0,44% a 4.439,81 e il Dax grazie a un +0,61% si è spinto a 10.337,5. Fa meglio di tutti l’Ibex, in aumento dell’1,27% a 8.587,2.

Balzo sul listino londinese per Barclays (+5,49%) che ha registrato un calo dell’utile lordo da 1,15 miliardi a 677 milioni di sterline (-41%). La contrazione è riconducibile all’accelerazione impressa al processo di dismissione e chiusura di divisioni di business ritenuti non “core”. L’utile operativo è sceso del 10% a 5,48 miliardi.

Sulla piazza finanziaria elvetica +0,45% di UBS che ha chiuso il secondo trimestre con un utile di 1,03 miliardi di franchi mentre a Madrid BBVA ha segnato un +3,71% dopo aver battuto le stime grazie a un incremento dell’utile del 58% t/t.

Migliore del previsto l’aggiornamento relativo i prezzi al consumo della Zona Euro, in aumento dello 0,2% annuo nel mese corrente, e in linea con le stime il tasso di disoccupazione, confermatosi al 10,1%. Dagli Stati Uniti, peggio del previsto il dato sulla crescita economica del secondo trimestre (+1,2%), sopra le stime il Pmi Chicago (55,8) e in linea con il consenso la fiducia dei consumatori (90).