1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Segno più per i mercati europei, domani riflettori puntati su Francoforte

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse europee positive alla vigilia del meeting della Banca centrale europea. Vista la resilienza mostrata negli ultimi tempi dalle economie di Eurolandia, l’istituto guidato da Mario Draghi dovrebbe confermare, a meno di sorprese, l’attuale politica monetaria.

In chiusura di seduta il Ftse100 si è fermato a 6.846,58 punti, lo 0,3% in più rispetto al dato precedente, mentre Dax e Cac40 sono rispettivamente saliti dello 0,62 e dello 0,61 per cento a 10.752,98 e 4.557,66 punti. +1,3% dell’Ibex a 9.015,3.

A Francoforte+1,6% di Volkswagen dopo le indiscrezioni del Wall Street Journal su un prossimo accordo con la cinese Anhui Jianghuai Automobile per la produzione di veicoli elettrici. Sul listino d’Oltremanica, Sports Direct ha perso il 10,01% dopo la presentazione del piano strategico e EasyJet ha segnato un +0,34% nonostante il taglio del prezzo obiettivo, in compagnia di Lufthansa (-1,85%) e Air France-KLM (-1,26%), decretato da Deutsche Bank (+0,39%).

Nel corso della prima parte indicazioni negative quelle arrivate dalla Germania, dove la produzione industriale è scesa dell’1,5%, mentre ha stupito in positivo il +0,1% del dato relativo la Gran Bretagna.

Sempre per quanto riguarda l’economia d’Oltremanica, il Niesr (National institute of economic and social research) stima che trimestre al 31 agosto il Pil sia cresciuto dello 0,3% (+0,4% al 31 luglio). Dal fronte statunitense, nuovo record a 5,87 milioni di unità per l’indice che misura le offerte di lavoro (Jolts, Job openings and labor turnover summary).