1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Segno più in Europa, focus sulle indicazioni in arrivo da Washington

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno più per le borse europee in scia delle indicazioni in arrivo dalle trimestrali e della buona intonazione dei titoli legati alle materie prime. A Francoforte il Dax si è fermato a 11.659,50, +1,08%, mentre il francese Cac40 è salito a 4.794,58, lo 0,96% in più rispetto al dato precedente. Incrementi più modesti per Londra (+0,12% a 7.107,65) e Madrid (+0,17% a 9.330,80).

Tra le società che hanno presentato i conti spicca Volvo (+4,83%) che ha battuto le stime e alzato la view sulle vendite mentre nel comparto bancario la svizzera Julius Baer (+1,25%) ha capitalizzato il +12% registrato nel 2016 dagli asset in gestione. Sempre sul listino rossociatro, Roche è salita dell’1,93% spinta dal +5% registrato dagli utili operativi “core”.

A Francoforte Siemens ha segnato un +5,63% grazie al miglioramento della guidance e Volkswagen ha registrato un +0,91% dopo l’indiscrezione su un accordo con le autorità statunitensi.

Al termine della due giorni di riunioni della Federal Reserve, in serata l’attenzione degli operatori sarà monopolizzata dalle notizie in arrivo da Washington.

“Sebbene non ci si aspetti alcuna variazioni di rilievo, gli investitori guarderanno nel comunicato se ci sono riferimenti specifici alle prime manovre di Trump e all’impatto che queste possono avere sull’economia a stelle e strisce”, ha commentato Vincenzo Longo di IG.