Segno più a Wall Street su positivi dati macro

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 06/01/2011 - 07:29
Tornano gli acquisti sui listini statunitensi, che approfittano delle indicazioni migliori delle attese arrivate dal fronte macro per recuperare terreno dopo una partenza incerta. La stima Adp ha rilevato, in attesa dei dati ufficiali di venerdì, buste paga nel settore privato in crescita di 297 mila unità, contro le 100 mila del consenso; bene anche l'Ism servizi che, sempre nell'ultimo mese 2010, ha messo a segno un rialzo a 57,1 punti. Il Dow Jones ha così terminato la seduta con un +0,27% portandosi a 11.722,89 punti, crescita di mezzo punto percentuale per lo S&P500 a 1.276,56 e +0,78% per il Nasdaq che torna sopra quota 2.700 a 2.702,20. Giornata particolarmente ricca di giudizi. Citi (+1,43%) ha ridotto la raccomandazione sul colosso dell'alluminio Alcoa (+0,24%) a "hold" dal precedente "buy", e Ubs ha tagliato a "neutral" da "buy" il giudizio su Colgate (-0,63%). L'upgrade di Barclays Capital a "overweight" ha spinto al rialzo il titolo Nvidia Corporation (+7,67%) mentre la valutazione "strong buy" (da "buy") di Standard & Poor's su Expedia ha permesso al titolo di portarsi a casa il 4,14%. Per quanto riguarda l'M&A, Qualcomm (+2,08%) ha confermato di avere raggiunto un accordo per acquisire Atheros Communications per 3,1 miliardi di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA