Segno più per Wall Street, giù Bank of America

Inviato da Redazione il Ven, 22/10/2010 - 07:44
Wall Street dopo esser scivolata in territorio negativo nell'ultima parte riesce a risalire la china ed a terminare la seduta con il segno più. A risollevare la giornata ci ha pensato Bullard della Fed di St. Louis, che è tornato a parlare di allentamento quantitativo. Ancora negativi i finanziari, sui quali pesa la vicenda legata ai mutui impacchettati da Bank of America (-3,32%), che secondo indiscrezioni starebbe subendo pressioni per riacquistare gli stessi titoli. Per quanto riguarda i dati macro, le nuove richieste di sussidio sono scese a 452 mila, il superindice di settembre ha messo a segno un rialzo dello 0,3% ed il Philadelphia Fed si è attestato ad 1 punto. Il Dow Jones in chiusura di seduta ha registrato un rialzo dello 0,35% portandosi a 11.146,57 punti, +0,18% dello S&P a 1.180,26 e +0,09% del Nasdaq a 2.459,67.

Dal fronte trimestrali, nonostante risultati sopra le attese -1,24% per Caterpillar, che ha registrato un utile netto in rialzo del 96% a 792 mln di dollari e ricavi in crescita del 53% a 11,13 mld, e -0,09% di Ups, i cui utili sono saliti dell'81% a 991 mln ed il fatturato ha messo a segno un +9,3% a 12,19 mld. CAT ha rivisto al rialzo le stime 2010 mentre Ups stima per l'intero esercizio profitti adjusted compresi tra 3,48-3,54 dollari. Non teme la crisi neanche McDonald's (+1,33%). Il colosso dei fast food ha archiviato il terzo trimestre 2010 con un utile netto di 1,39 miliardi di dollari. Anche in questo caso la crescita è stata a doppia cifra: +10% rispetto all'analogo trimestre 2009. In linea con le stime invece i numeri di At&t (-0,94%) e quelli di Philip Morris (+0,14%). In attesa delle trimestrali, +3,97% e +1,36% di Amazon.com e American Express. +4,84% per Saks nel giorno in cui la Sec (Securities and Exchange Commission) ha annunciato che Diego Della Valle ha portato la quota detenuta nel capitale al 19,05% dal precedente 11,12%. Della Valle diventa così il primo azionista del colosso statunitense.
COMMENTA LA NOTIZIA