Segno più per Piazza Affari, miste le altre borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 05/12/2012 - 08:53
La Borsa di Milano ha chiuso in rialzo trascinata dalla buona vena del comparto bancario, che ha sfruttato la tenuta dello spread Btp-Bund in area 300 punti base. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato l'1,04% a 16.041 punti. Il Monte dei Paschi è stato il protagonista di seduta indossando la maglia rosa con un balzo del 6,86% a 0,216 euro. Ben comprati anche gli altri titoli del comparto: Ubi Banca ha guadagnato il 4,26% a 3,18 euro, Unicredit il 2,51% a 3,752 euro, Popolare di Milano il 2,07% a 0,418 euro, Banco Popolare il 2,37% a 1,165 euro, Mediobanca il 2,01% a 4,372 euro, Intesa SanPaolo l'1,53% a 1,326 euro. Rimanendo nel comparto finanziario Generali ha messo a segno un +1,77% a 13,24 euro. Bene Telecom Italia (+2,07% a 0,714 euro) e Fiat che ha guadagnato l'1,02% a 3,568 euro all'indomani dei dati sulle immatricolazioni italiane di novembre. Sul fondo del Ftse Mib è finita Campari con un ribasso dell'1,31% a 5,65 euro.

Seduta interlocutoria per le altre borse europee dopo i recenti guadagni. I listini del Vecchio continente hanno chiuso contrastate intorno alla parità, dopo la decisione dell'Eurogruppo di versare alle banche spagnole aiuti per 39,5 miliardi. A Londra l'indice Ftse100 ha chiuso in calo dello 0,04% a 5869 punti, mentre a Francoforte il Dax si è fermato sull'asticella della parità a 7435 punti. Positiva invece Parigi con il Cac40 in rialzo dello 0,39% a 3580 punti, seguita da Madrid, dove l'Ibex35 è salito dello 0,17% a 7902 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA