1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Segno meno a Wall Street, pesa situazione in Libia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude un’altra seduta in territorio negativo, appesantita dalle notizie in arrivo dalla Libia. Il Dow ha terminato in calo dello 0,88% a 12.105,78 punti, -0,61% dello S&P a 1.307,4 e -1,21% per il Nasdaq a 2.722,99. Ancora in crescita il Vix, l’indice della paura, che con un +6,39% si porta a 22,13 punti. Dal fronte macro migliore delle attese il +2,7% messo a segno a gennaio dalle vendite di case esistenti a 5,36 mln. Per quanto riguarda le trimestrali, tonfo di Hewlett-Packard all’indomani dei conti. Il titolo ha chiuso in calo del 9,62% penalizzato dall’andamento delle vendite e dalla guidance della società sul trimestre in corso. Nel comparto retail segno meno per Lowe’s e Saks (-1 e -2,55%) nonostante i risultati migliori del previsto. Sopra la parità nel giorno della trimestrale il costruttore di abitazioni di lusso Toll Brothers, che si è portato a casa il 2,12%. Per quanto riguarda l’M&A, Enterprise Products Partners (-1,67%) ha annunciato di avere lanciato una proposta d’acquisto su Duncan Energy Partners (+24,08% a 40,4$) da 42 dollari per azione. Contiene le perdite il comparto energetico grazie al balzo del brent in quota 112 dollari e del light di poco sotto i 100 dollari il barile. Tra i big del settore spicca il +1,91% di Exxon ed il +1,94% di Chevron.