1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Segno meno per il TechStar, la trimestrale sospinge Dada

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora una seduta nei pressi della linea della parità per il TechStar che da diverse sedute si sta mantenendo nei pressi di quota 13 mila punti. Close a 12.933 punti, -0,19%. Sta entrando nel vivo la stagione delle trimestrali e per Dada i conti si sono rivelati propizi con il titolo che si è spinto nuovamente nell’intraday sopra la soglia psicologica dei 20 euro, per poi chiudere a 19,75 euro in progresso dell’1,20%. I ricavi trimestrali della società fiorentina che fa capo a Rcs sono risultati in aumento del 56% a 22,7 milioni di euro, mentre l’utile netto è stato di 1,7 milioni di euro, in crescita del 30% rispetto all’ultimo trimestre 2005 e in linea con l’analogo dato dell’esercizio precedente. Utile netto in calo del 22% a 778 mila euro nel primo trimestre per Tas che ha anche visto i ricavi scendere dell’8%: Il titolo ha comunque chiuso in positivo, +0,80%. Tra le big del TechStar, passo del gambero per Saes Getters che, dopo la buona performance della vigilia in coincidenza con lo stacco di una corposa cedola da 1,30 euro per azione ordinaria, ha pagato dazio cedondo quasi 2 punti percentuali. Dopo l’exploit della vigilia si è fermata la corsa di Eurotech che ha cedoto un marginale 0,34% mantendosi sopra quota 14 euro in attesa della prova trimestrale di venerdì. Da ricordare che settimana scorsa il cda di Eurotech ha fatto il primo passo verso un aumento di capitale da massimi 110 milioni di euro voltoa finanziare un’ulteriore espansione all’estero della società produttrice di nano pc. Tra le altre in evidenza I.Net (+4,57%).