Segno meno in Europa, male i bancari

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 17/03/2008 - 18:12
Quotazione: DEUTSCHE BANK R
Giornata da dimenticare per le principali Borse europee che hanno archiviato la seduta odierna in territorio negativo. A spingere al ribasso i listini del Vecchio continente la notizia dell'acquisto di Bear Stearns da parte della rivale Jp Morgan per due dollari ad azione. Ancora. A questa si è aggiunto il taglio a sorpresa della Fed, che ha portato i tassi di sconto al 3,25%. Da Parigi a Londra, da Zurigo a Francoforte le vendite si sono abbattute in modo deciso su tutti i principali indici europei. Tra i peggiori spicca il -5,28% messo a segno dallo Smi in Svizzera, profondo rosso anche per il Dax e il Ftse, che hanno perso rispettivamente il 4,36% e il 4,01%. Segno meno anche per l'Aex ad Amsterdam, che ha segnato un ribasso del 3,94%, e per il Cac 40 in flessione del 3,64%. A pagare il prezzo più elevato sono stati i titoli bancari con, tra gli altri, Société Générale, che chiuso a -8,39% e Deutsche Bank che sul listino tedesco ha registrato una perdita del 6,03%.
COMMENTA LA NOTIZIA