1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Segno meno in chiusura per Sydney

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura all’insegna delle vendite per la Piazza australiana. A Sydney, l’indice S&P/ASX200 ha archiviato le contrattazione in discesa dello 0,71% a quota 4784,08 punti, portandosi sui minimi dallo scorso 5 marzo. In affanno i minerari con Fortescue Metals in calo di oltre il 3%. Semaforo rosso anche per Bhp Billiton (-0,65%) e Rio Tinto (-0,76%).

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Petrolio: Brent si spinge sopra quota 54 dollari il barile

Quarta giornata consecutiva con il segno più per le quotazioni del greggio, in rialzo dello 0,82% a 54,05 dollari il barile. Nelle ultime cinque sedute il derivato è salito del 4,3% in attesa che l’Opec, l’Organizzazione che raggruppa i Paesi esporta…

COMMODITY

Petrolio: miglior settimana da inizio anno in attesa dell’Opec

Alla terza seduta consecutiva con il segno più, il Brent porta il saldo settimanale al +5,55%, il dato maggiore da inizio anno. Nuovo segno più all’ICE per il future con consegna luglio sul greggio, in aumento del 2,15% a 53,64 dollari il barile.

MERCATO VALUTARIO

Forex: dollaro scivola ancora, eur/usd a un soffio da 1,12

Nuovi minimi a oltre 6 mesi per il dollaro. Si conferma anche oggi la debolezza del biglietto verde con il cross euro/dollaro spintosi a ridosso di 1,12 (1,1197) nel pomeriggio. Un’accelerazione al ribasso per il dollaro è arrivata dopo le dichiarazi…

COMMODITY

Gas Naturale: scorte salgono più del previsto, future positivo

Nella settimana al 12 maggio gli stock di Gas Naturale statunitensi si sono attestate a 2.369 miliardi di piedi cubi, +68 miliardi rispetto alla precedente rilevazione. Gli analisti avevano stimato un incremento di 61 miliardi.

Il totale degli st…