1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Seduta sull’ottovolante per Bnl, sempre forti gli scambi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Che la seduta sarebbe stata ad alta volatilità per Bnl, lo si era intuito fin dalle prime battute. Il titolo dell’istituto romano, dopo una mattinata in territorio positivo, ha imboccato la strada al ribasso(-2,11%), scambiando a quota 2,04 euro. Sostenuti gli scambi che interessano l’azione: sono, infatti, passati di mano 63 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 24 milioni di pezzi. Si è appreso nel primo pomeriggio che, secondo i primi dati provvisori arrivati dal Monte Titoli, le sottoscrizioni raccolte dall’aumento di capitale Bnl che si è concluso lunedì 13 dicembre hanno superato il 99% del totale offerto. L’aumento di capitale Bnl da 1,224 miliardo prevedeva un prezzo pari a 1,52 euro ad azione mediante emissione di massime 805 milioni di azioni ordinarie. Un prezzo giudicato conveniente: con i rastrellamenti in corso la merce, ossia le azioni Bnl, ha cominciato ad essere rara e ricercata. I risultati dell’aumento di capitale si sapranno tra oggi e domani. E’ probabile che qualche nuovo azionista esca allo scoperto e che si ridisegni una nuova mappa dell’azionariato di Bnl. In questi giorni è uscito il nome dell’imprenditore italo argentino Franco Macri, ma non sarebbe il solo. Asso di cuori del contropatto anche Mps, istituto che conta tra le sue fila come primo azionista privato proprio Caltagirone. Secondo indiscrezioni poi spunterebbero anche tre fiduciarie di matrice bancaria, svizzere e lussemburghesi, formalmente separate ma che in realtà agirebbero di concerto e alla quali sarebbe intestato tra il 4 e il 7% del capitale post aumento. Lo spazio di crescita del patto e contro-patto è ora limitatissimo, a un passo dalla soglia che fa scattare l’opa. Dunque: la partita si sposta sulla abilità dei contendenti di trovare appoggi esterni. Un risvolto positivo comunque c’è. Questo calderone ha fatto rivedere a Bnl i massimi di febbraio 2004. Secondo un gestore interpellato da Spystocks, “il titolo Bnl sconta un premio contendibilità. Non consiglio di entrare la volatilità è molto alta e potrebbero essere movimenti repentini al ribasso”.