Seduta positiva a Wall Street

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 26/08/2010 - 07:34
Wall Street è riuscita a terminare con il segno più una seduta partita in scia delle ennesime indicazioni deludenti arrivate dal fronte macroeconomico. A peggiorare l'umore degli operatori nelle prime battute ci si è messa anche l'indiscrezione, riportata dal Wall Street Journal, secondo cui esisterebbero profonde divergenze tra i membri del Fomc sulle misure da adottare per affrontare l'attuale congiuntura. Indicazioni come detto deludenti dal fronte macro, con il dato relativo gli ordini durevoli, +0,3%, decisamente inferiore rispetto al +3% atteso, e le vendite di nuove case che a 276 mila hanno registrato un calo del 12,4% (consenso 330 mila). La fuga degli operatori dagli asset considerati più rischiosi ha portato il rendimento dei Treasury a 5 anni, in asta per 36 mld, a toccare un nuovo minimo all'1,374%. Il Dow ha terminato in rialzo dello 0,2% riuscendo a conservare quota 10 mila (10.060,06 punti), +0,33% per lo S&P a 1.055,33 e +0,84% del Nasdaq a 2.141,54. A livello societario -1,07% per 3PAR, che ha annunciato di voler fondersi con Hewlett-Packard (-0,39%), che ha superato l'offerta precedente di Dell (+1,68%). Dal fronte trimestrali rally di Toll Brothers (+5,81%), che nel terzo trimestre è tornata in utile (dopo 3 anni) per 27,3 milioni di dollari (-472,3 milioni dello stesso periodo dello scorso anno). Debole il comparto energetico, in scia della crescita di 4,1 mln di barili messa a segno dalle scorte settimanali di greggio.
COMMENTA LA NOTIZIA