Seduta poco tonica per Wally

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 06/11/2006 - 08:47
La Borsa americana ha archiviato l'ottava in negativo. A New York, gli indici a stelle e strisce si sono mossi in modo incerto e a conclusione delle contrattazioni il Dow Jones e lo S&P500 hanno perso rispettivamente lo 0,27% a 11986,04 punti e lo 0,22% 1364,30 punti, mentre il Nasdaq Composite è arretrato dello 0,14% a 2330 punti. A trainare al ribasso i listini oltreoceano ci hanno pensato da un lato il petrolio che dopo mesi di saliscendi è tornato a imboccare la strada del rialzo, a seguito del rischio di attacchi alle strutture in Nigeria e dall'altro i dati sul mercato del lavoro. È stato registrato un tasso di disoccupazione sui minimi degli ultimi cinque anni, ma proprio questo dato ha deluso il mercato che si confidava in una situazione lavorativa peggiore per indurre la Federal Reserve (Fed) ad abbassare i tassi dal 5,25 al 5%. Il forte rialzo messo a segno dai prezzi del greggio ha invece fatto volare Exxon-Mobil che ha guadagnato l'1,35%. Venerdì tinto di rosso per Du Pont e General Motors in calo rispettivamente dello 0,94% e dell'1,24%.
COMMENTA LA NOTIZIA