Seduta piatta per i listini statunitensi

Inviato da Redazione il Gio, 28/02/2008 - 08:09
Quotazione: FANNIE MAE
Quotazione: TOLL BROTHERS
Chiusura poco mossa per Wall Street divisa tra i deboli dati macroeconomici, i record macinati dall'euro che continua la sua corsa rialzista e le confortanti parole del numero uno della Federal Reserve, Ben Bernanke, che ha paventato l'ipotesi di un nuovo taglio dei Fed Funds. A New York, l'indice Dow Jones archivia gli scambi in rialzo dello 0,07%, a 12.694,28 punti. Il tabellone del Nasdaq segna in chiusura un lieve progresso pari allo 0,37%, a quota 2.353,78, mentre lo Standard & Poor's 500 termina poco sotto la parità a 1.380,02 punti (-0,09%). Dal fronte micro, in evidenza Fannie Mae e Freddie Mac. Ieri, l'autorità di vigilanza statunitense, Ofheo, ha fatto sapere di avere eliminato l'obbligo stabilito per le due agenzie semipubbliche di erogazione di mutui immobiliari di accantonare un 30% extra di capitale. Una decisione che tende ad avere un impatto positivo sull'offerta di mutui, aumentandola, per risollevare il sistema a stelle e strisce, fortemente compromesso dalla crisi subprime. Giornata all'insegna degli acquisti anche per Toll Brothers, che ha guadagnato circa il 2,8%, nonostante abbia registrato una perdita a livello trimestrale pari a 96 milioni di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA