Seduta nervosa a Piazza Affari, exploit di Bulgari

Inviato da Redazione il Mer, 07/12/2005 - 17:51
Quotazione: BULGARI
Seduta nervosa per i mercati azionari del Vecchio Continente. Le Borse europee hanno archiviato la seduta in territorio negativo, senza sfruttare il rintracciamento del prezzo del greggio, che è tornato sotto i 60 dollari al barile. A dato sulle scorte Usa, che nell'ultima settimana di rilevamento ha riportato un incremento pari a 2,7 milioni di barili, esattamente pari alla variazione settimanale degli stock di prodotti distillati e anche di carburanti. A Milano il Mibtel ha chiuso in calo dello 0,12% a quota 26.478 punti, mentre l'S&P/ Mib è sceso dello 0,05% a quota 34.790 punti. Protagonista della seduta a Milano Bulgari (4,59% a 9,13 euro) sostenuta dalle attese di buone vendite a Natale. Anche la speculazione ha allungato il suo zampino. La voglia di takeover ha contagiato la maison di gioielli romana: nelle sale operative circolata la voce di un interesse da parte di Hermes. Sul paniere delle blue chip anche Fiat ha riacceso i motori, in vista della trasferta americana in agenda domani di Sergio di Marchionne. Il titolo del Lingotto è salito dell'1,36% a quota 7,58 euro. Spunti positivi dai bancari. Unicredit (+0,84% a quota 5,255 euro). Oggi a consigliare di sovrappesare Unicredit in portafoglio sono stati gli analisti di Hsbc, che hanno alzato il fair value portandolo a 5,8 euro dal precedente 4,7 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA