Seduta negativa a Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nella seconda parte di seduta i finanziari hanno spinto al ribasso Wall Street, con il Dow che è arretrato di mezzo punto percentuale (-0,53%) a 11.346,75 punti, -0,81% per lo S&P a 1.213,40 e -0,66% per il Nasdaq a 2.562,98 punti. Dal fronte macro, +1,3% settimanale e +3,4% annuo per le vendite al dettaglio misurate dall’International Council of Shopping Centers e da Goldman Sachs e 0,0% mensile e +2,6% annuo dell’indice Redbook. Sopra le attese il dato relativo le scorte all’ingrosso di settembre, salite dell’1,5%, contro il +0,7% pronosticato alla vigilia dagli analisti. A livello societario, +5,3% per Covidien, i cui utili sono saliti nel quarto trimestre fiscale a 443 mln di dollari, e +2,77% di Sara Lee, che nonostante il calo dei profitti da 284 a 192 mln ha beneficiato dell’annuncio dell’accordo relativo la cessione della divisione nord americana di prodotti da forno a Grupo Bimbo per 959 milioni di dollari. Sempre in ambito M&A, Chevron (-1,46%) ha annunciato l’acquisizione di Atlas Energy per 4,3 mld di dollari, pari a 3,2 mld in contanti e 1,1 mld in debito pro-forma. Tyco International (+0,46%), multinazionale attiva nel settore dei semiconduttori, ha invece firmato un accordo per cedere la quota (51%) detenuta in Electrical and Metal Products Business alla società di private equity Clayton Dubilier & Rice per 720 milioni di dollari. +3,22% infine per Yahoo!, in scia alle indiscrezioni secondo cui gruppi di private equity avrebbero avvicinato Jack Ma, fondatore di Alibaba (di cui Yahoo! detiene il 40% del capitale), per finalizzare un’offerta congiunta per il motore di ricerca di Sunnyvale.