Seduta negativa a Wall Street

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 24/09/2010 - 07:34
Wall Street ha chiuso ai minimi di seduta nonostante le indicazioni migliori delle attese arrivate dalle vendite di case esistenti, salite del 7,6%, e dal superindice, che ha registrato un +0,3% mensile. A preoccupare gli investitori è il mercato del lavoro, che la scorsa settimana ha registrato 465 mila nuove richieste di sussidio. Il Dow ha così chiuso in calo dello 0,72% portandosi a 10.662,42, -0,83% dello S&P a 1.124,83 e -0,32% del Nasdaq a 2.327,08. A Wall Street due velocità per McDonald's (-0,65%), nonostante la società abbia annunciato un dividendo trimestrale in crescita dell'11% a 0,61 dollari per azione, e Mattel (+0,87%), che venderà titoli a 10 e 30 anni per un totale di 500 mln di dollari. Segno più anche per Texas Instruments (+1,3%), a cui Standard & Poor's ha annunciato di aver alzato il rating di lungo termine a "A+" dal precedente "A". Rosso di mezzo punto percentuale (-0,49%) di Google, nonostante YouTube abbia vinto la causa contro Telecinco, che accussava il sito di condivisione di video di violazione del copyright. -21,82% infine per Blockbuster, che ha farà ricorso al Chapter 11. L'agenzia Fitch ha ridotto il giudizio IDR a "D" (default) dal precedente "RD" (restricted default) e ritirato il rating sui 630 mln di dollari di "senior secured" e sui 300 mln di "senior subordinated".
COMMENTA LA NOTIZIA